2018 Inizio cammino comunità pastorale

2018 Inizio cammino comunità pastorale

Don Luigi si presenta

Sono nato ad Albiolo (Co) il 23.07.1958, in una famiglia normale e numerosa: sono il primo di 5 figli (due sorelle e tre fratelli), mio padre era artigiano (falegname), la mamma ha fatto, e continua a fare con impegno, la casalinga.

Dopo le scuole primarie, nel 1972, sono entrato in Seminario… a Muggiò! Ho conseguito il diploma di Liceo classico e ho poi svolto gli studi teologici presso il Seminario Maggiore a Como. Negli stessi anni ho frequentato la Scuola diocesana di musica Luigi Picchi, conseguendo il diploma in organo nel 1981.

Sono stato ordinato diacono dal vescovo mons. Ferraroni l’8 dicembre del 1981 e presbitero il 26 giugno 1982, insieme ad altri tre compagni di Seminario.

La prima destinazione è stata la parrocchia di Maccio, nel comune di Villa Guardia. Per 8 anni ho seguito le attività dell’oratorio, insegnando alle elementari (un corso di musica e uno di religione) e per due anni anche alle scuole medie dell’Istituto S. Maria Assunta di Maccio. Ho continuato i miei studi frequentando corsi di specializzazione in Spiritualità a Milano.

Nel settembre del 1990 sono stato trasferito nella parrocchia di Olgiate Comasco, col compito principale di insegnante di religione presso il locale Liceo scientifico G. Terragni. Ho seguito poi in modo particolare la comunità di Somaino e la redazione del giornale “Vita olgiatese”, iscrivendomi all’Ordine dei giornalisti come “pubblicista”.

Nel luglio del 1996, in seguito alla morte improvvisa del parroco don Enrico Verga, il vescovo, mons. Maggiolini, mi nominò parroco di Maccio, chiedendomi di tornare in questa comunità che già conoscevo.

L’anno seguente mi fu assegnato un vicario, ma contestualmente il vescovo mi chiese di seguire l’Ufficio per la pastorale missionaria della Diocesi. Per otto anni, fino al 2005, ho potuto conoscere molti missionari originari delle nostre terre (anche il vescovo, nativo di Albate, dom Gerna, che visitai in Brasile), gruppi di animazione missionaria, comunità cristiane “sorelle”, soprattutto in Camerun, Argentina e Brasile.

Concluso questo servizio, per sei anni sono stato responsabile dell’anno della Propedeutica al Seminario. Prima di iniziare il cammino degli studi teologici, ai giovani candidati viene chiesto un tempo lungo (da ottobre a giugno) di vita comune, nella preghiera e nello studio, nel servizio e nel “discernimento” della propria vocazione. Presso l’oratorio di Maccio è stato per questo adattato un appartamento dove, dal lunedì sera al sabato mattina, vivevano questi “propedeutici”.

In quegli stessi anni, col permesso del vescovo mons. Coletti, ho frequentato, presso l’Istituto Giovanni Paolo II a Roma, un Master di studi teologici sulla famiglia e il matrimonio. Attraverso corsi on-line e settimane residenziali a Roma e in altre parti d’Italia, ho potuto approfondire i temi legati al “mistero grande” del matrimonio e della famiglia. Ho conseguito il diploma nell’ottobre 2009, discutendo una tesi sul tema “Le nozze nel libro dell’Apocalisse”.

Infine, non certo per importanza, ho seguito tutto lo sviluppo delle vicende che, dall’anno 2000 in poi, hanno portato al riconoscimento della chiesa parrocchiale di Maccio come Santuario diocesano dedicato alla “Santissima Trinità Misericordia”. Dal 27 novembre 2010 sono stato il primo Rettore di questa luogo di preghiera e di incontro con il Dio della Misericordia.

E siamo a questi ultimi anni. Dal settembre 2015 sono stato nominato direttore dell’Ufficio diocesano per la pastorale della Famiglia, venendo ad abitare a Muggiò nell’anno seguente e guidando, come “amministratore parrocchiale” la parrocchia di Santa Maria Regina.

Ed ora, insieme con voi, dal 6 ottobre mi appresto a vivere un nuovo capitolo della mia vita, come parroco della nuova comunità pastorale di Albate e Muggiò.

Grazie al Signore, grazie a tutti coloro che ho incontrato e mi hanno accompagnato in questi meravigliosi 36 anni di ministero sacerdotale!

don Luigi